Epap

NOVITA'

Epap ha pubbblicato un nuovo sito internet rinnovato nella veste grafica che faciliterà la fruibilità dei contenuti e ne disegnerà percorsi e struttura. Ha orientato le proprie energie sulla comunicazione con gli iscritti, elaborando un piano di fattibilità ed individuando nuove modalità di fruizione dei contenuti legati alla professione. Si prega di voler visitare il nuovo sito all'indirizzo www.epap.it

 

L'EPAP è l'Ente di Previdenza e di Assistenza Pluricategoriale che annovera la nostra categoria, oltre a quella dei chimici, dei geologi e degli attuari.

L'ENTE

Quadro normativo di riferimento

Statuto

Regolamenti

 

PRESTAZIONI

Numerosi sono le prestazione offerte dall'Ente previdenziale, tutte dettagliate e ciscostanziate sul sito www.epap.it

NOVIA' EPAP. POORTUNITA' PER GLI ISCRITTI

ADEMPIMENTI

Vengono riassunti brevemente tutti gli adempimenti che gli iscritti sono tenuti ad osservare nei confronti dell’Ente, adempimenti che poi trovano più ampia definizione nelle specifiche pagine di questa sezione.

 

L’Iscrizione

Obbligo di iscrizione a EPAP.

L’iscrizione all’Ente è l’adempimento fondamentale che ogni iscritto agli albi degli Attuari, dei Chimici, dei dottori Agronomi e dottori Forestali e dei Geologi, che intraprenda l’attività libero professionale, a prescindere dalla tipologia di attività (società individuale, ritenuta d’acconto, studio associato, società di ingegneria ecc) è tenuto a effettuare a partire dalla data in cui ha percepito il suo primo reddito derivante dall’esercizio di tale attività.
Procedura e modulistica alla sezione Iscrizione.

Quali sono gli adempimenti obbligatori successivi all’iscrizione?

Una volta effettuata l’iscrizione, il professionista è tenuto ai seguenti adempimenti obbligatori:
1. Pagamento dei contributi
2. Comunicazione annua del reddito professionale

Pagamento dei contributi

I contributi che ogni iscritto è annualmente tenuto a versare all’Ente sono i seguenti:
1) contributo soggettivo pari al 10% del reddito netto;
2) contributo di solidarietà pari allo 0,2% del reddito netto;
3) contributo integrativo pari al 2% del volume di affari;
4) contributo di maternità. Questo contributo è una quota forfettaria fissata annualmente dall’Ente.

A partire dall’anno 2007 le scadenze di pagamento dei contributi Epap sono le seguenti:

Scadenza Tipo di versamento Criteri di calcolo
31 luglio Saldo anno precedente Differenza tra totale dovuto in base al reddito dell'anno precedente e il totale degli acconti versati
31 luglio 1° acconto anno in corso 30% dei contributi calcolati sul dovuto dell'anno precedente o sul presunto dell'anno in corso
31 ottobre 2° acconto anno in corso 35% dei contributi dei contributi calcolati sul dovuto dell'anno precedente o sul presunto dell'anno in corso.
31 ottobre Presentazione del modello di dichiarazione reddituale relativo all'anno precedente

 

In occasione di ogni scadenza l’Ente invia a tutti gli iscritti apposita modulistica per il pagamento dei contributi, pagamento che può essere effettuato in contanti, tramite assegno di conto corrente, con bonifico e con transazione on-line come meglio specificato alla sezione Pagamento dei contributi del sito EPAP.

 

Comunicazione annua del reddito professionale

Altro adempimento obbligatorio è quello della comunicazione annuale del reddito professionale e del volume d’affari percepito dall’iscritto.
Questa comunicazione riveste una importanza fondamentale per l’Ente al fine di tenere correttamente aggiornata la posizione contributiva di ciascun iscritto. Senza i dati di tale dichiarazione infatti non è possibile effettuare un riscontro sulla correttezza dei contributi versati e conseguentemente effettuare un calcolo corretto e una corretta rivalutazione del montante contributivo dell’iscritto.
La scadenza per presentazione di tale modello è fissata al 31 ottobre di ogni anno. L’Ente ha cercato di semplificare tale adempimento prevedendo la possibilità di inviare telematicamente il modello reddituale accedendo all’area riservata e seguendo le relative istruzioni.
Procedura e modulistica alla sezione Dichiarazione dei redditi professionali.

 

Sanzioni

Il ritardo o l’inadempienza degli obblighi sopra riportati è soggetta a sanzioni secondo quanto previsto dal regolamento e dalle procedure sanzionatorie dell’Ente.

 

Altri adempimenti

Altri adempimenti obbligatori che però non hanno cadenza annuale ma divengono tali al verificarsi di determinate situazioni professionali e/o personali sono:

Dichiarazione di cessazione dell’attività professionale
Dichiarazione di ripresa dell’attività professionale
Dichiarazione di variazione anagrafica